capodannolucca.it - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Lucca e provincia

Agriturismi Capodanno Lucca e dintorni

Cerca i migliori Agriturismi per festeggiare capodanno a Lucca e provincia

Festeggiare il capodanno in agriturismo a Lucca, è una delle soluzioni più gettonate per chi cerca un po’ di verde e di cose buone da mangiare, alla scoperta delle bellezze del territorio lucchese.

La zona di Lucca e la Toscana in generale sono famose al mondo per il verde degli agriturismo. 

Tra gli agriturismi  aLucca più interessanti dove poter passare il capodanno troviamo le strutture ricettive nei dintorni della città, ad esempio segnaliamo la zona di Camaiore, Capannori, Massarosa, Borgo a Mozzano e tanti altri.

Per chi volesse dei prodotti tipici da mangiare in loco o da acquistare per riportare a casa con sé, di solito gli agriturismi propongono vino, olio, grappa e confetture e tanti altri prodotti tipici.

Queste strutture si trovano in una posizione strategica, completamente immerse nel verde della Toscana, dalla quale si possono raggiungere in pochissimo tempo le città più belle di questa regione, come la stessa Luca, oppure Pisa, Montecatini terme, Firenze e Viareggio.

Sono tanti i casali a disposizione dei tantissimi ospiti che ogni anno vengono a visitare le campagne lucchesi, per rilassare e “ricaricare le batterie”.

Gli Agriturismi per la notte di Capodanno organizzano eventi speciali e pacchetti di soggiorno di solito per un minimo di 2-3 notti.

I pacchetti di Capodanno in agriturismo di solito comprendono le seguenti opzioni:

  • Cenone + pernottamento di una o più notti in agriturismo
  • Cenone + mezza pensione con pranzi e cene con prodotti tipici + pernottamento di una o più notti in agriturismo
  • Cenone + Percorso SPA + pernottamento di una o più notti in agriturismo
  • Cenone + visite guidate o escursioni + pernottamento di una o più notti in agriturismo

Chiamaci per scoprire tutte le possibilità e trovare la migliore soluzione adatta per te.

back to top